Bella ciao! Brescia per il 70° della Liberazione
TORNA INDIETRO

Bella ciao! Brescia per il 70° della Liberazione

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 25 Aprile 2015

Festa_della_LiberazioneFesta della Liberazione in città e in provincia. Brescia rende omaggio ai caduti per la libertà e per la democrazia con numerose manifestazione e cerimonie che vedono impegnata anche la Cisl.

Il primo appuntamento è in mattinata al cimitero Vantiniano di Brescia con la messa al Sacrario dei partigiani.

Nel pomeriggio (ore 16) appuntamento per tutti i bresciani in piazza Loggia per il concerto della banda cittadina e l’arrivo delle delegazioni dei comuni con i gonfaloni.

Alle 17, dopo la deposizione delle corone di fiori davanti alla lapide che in Largo Formentone ricorda i “Caduti della città di Brescia per la libertà (1943-1945)” e alla stele sul luogo della strage di Piazza della loggia, sarà il momento delle orazioni ufficiali affidate quest’anno a due giovani – Silvia Toti e Alberto Manzoni – precedute dal saluto del sindaco Emilio Del Bono e dei rappresentanti delle associazioni partigiane.

 

Loggia, presentazione del libro su Agape Nulli QuilleriQuesta mattina l’editoriale del Giornale di Brescia, intitolato Una porta aperta sull’umanità, è firmato da Agape Nulli Quilleri, staffetta partigiana e oggi presidente onoraria delle Fiamme Verdi, che pochi giorni fa ha ricevuto la “Medaglia della Liberazione”, un riconoscimento promosso dal Governo quale simbolo di gratitudine verso tutte le partigiane e i partigiani viventi, in occasione delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Liberazione.

 

Ieri all’Iveco di Brescia la tradizionale cerimonia per fare memoria del contributo dei lavoratori alla Resistenza bresciana e alle azioni che in fabbrica prepararono la Liberazione:

Le fabbriche cuore pulsante della Resistenza (Giornale di Brescia 25.4.2015)