Un’intesa ‘bipartisan’ per rafforzare la contrattazione
TORNA INDIETRO

Un’intesa ‘bipartisan’ per rafforzare la contrattazione

Intervento sul quotidiano "La Stampa" del segretario generale della Cisl

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 18 Agosto 2023

“Il confronto avviato tra governo e opposizioni su lavoro povero, precarietà lavorativa e questione salariale potrebbe portare ad una svolta su questioni determinanti, da affrontare senza divisioni strumentali, lontano da demagogie e populismi, con una impostazione ‘bipartisan’ che unisca tutti i partiti su obiettivi comuni e preveda il pieno coinvolgimento delle parti sociali”.

Il segretario generale della Cisl Luigi Sbarra lo scrive questa mattina in un intervento pubblicato sul quotidiano “La Stampa”.

“Va difeso strenuamente il principio democratico che assegna l’autorità salariale alla libera trattativa tra chi rappresenta le imprese e chi i lavoratori: l’autonomo incontro negoziale e contrattuale è l’unico che possa rispondere con dinamismo, flessibilità, adeguatezza, prossimità, alle condizioni mutevoli dei settori e alle esigenze reali dei lavoratori. Slegare il salario orario dalla contrattazione imponendolo per legge smantellerebbe il sistema di relazioni industriali, assegnando la funzione regolatoria ai partiti e alla maggioranza di turno, rendendo difficile il rinnovo dei contratti e ponendo di fatto le rappresentanze sociali in una posizione subalterna alla politica“.