Brescia per le vittime di Nizza: ricordo commosso, dura condanna del terrorismo
TORNA INDIETRO

Brescia per le vittime di Nizza: ricordo commosso, dura condanna del terrorismo

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 15 Luglio 2016

mauro6Basta terrorismo“. “Il terrorismo non ha religione”. Era scritto su dei fogli che un gruppo di persone di religione musulmana ha mostrato oggi pomeriggio durante il presidio promosso dal Comune di Brescia in segno di solidarietà al popolo francese e ai familiari delle 84 vittime della strage avvenuta ieri sera a Nizza. Ad accogliere i partecipanti all’iniziativa – alla quale ha aderito anche la Cisl bresciana con la presenza di diversi dirigenti e operatori – sono stati il vice sindaco Laura Castelletti e il consigliere Marco Fenaroli. Alla commozione e al silenzio è seguito un breve intervento di Omar Ajam del Centro islamico di Brescia che ha ribadito con parole durissime la condanna per quanto accduto, ribadendo che non c’è posto nell’Islam né per gli assassini né per qualsiasi forma di violenza.

 

Altre fotografie del presidio sono pubblicate
nella pagina Facebook Cisl Brescia

Omar (Centro islamico), Castelletti (vicesindaco), Fenaroli e Muchetti (assessori), Valgiovio (Cisl)