Il Papa è gravissimo
TORNA INDIETRO

Il Papa è gravissimo

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 1 Aprile 2005

Questo il testo integrale della dichiarazione rilasciata stamani dal portavoce vaticano Joaquin Navarro Valls. ”Questa mattina le condizioni di salute del Santo Padre sono molto gravi. Nel pomeriggio di ieri 31 marzo, come già annunciato, al seguito di una accertata infezione dalle vie urinarie, si è istaurato uno shock settico con collasso cardiocircolatorio. Il Santo Padre era immediatamente soccorso dall’equipe medica di guardia nel appartamento privato di Sua Santità. Venivano attivati tutti gli appropriati provvedimenti terapeutici e di assistenza cardiorespiratoria. Era rispettata la volontà del Santo Padre di rimanere nella Sua abitazione, ove per altro era assicurata una completa ed efficiente assistenza sanitaria. Nel tardo pomeriggio di ieri si otteneva una temporanea stabilizzazione del quadro clinico che, tuttavia, nelle ore successive evolveva negativamente”. ”La situazione del Santo Padre – prosegue la nota – è attentamente monitorata e vigilata. Il Santo Padre è cosciente, lucido e sereno. Alle ore 19.17 di ieri ha ricevuto il Santo Viatico. Alle ore 06.00 di oggi, il Santo Padre ha concelebrato la Santa Messa. Il Cardinale Segretario di Stato e gli immediati collaboratori del Santo Padre, a Lui uniti in preghiera, seguono l’ evolversi delle condizioni cliniche di Sua Santità. Il Papa è assistito dal Suo medico personale dr. Renato Buzzonetti, da due medici specialisti in rianimazione, da un medico cardiologo e da uno specialista otorinolaringoiatra, nonché da due infermieri”.

Lo speciale ANSA sul Santo Padre.